4 insegnamenti del Tao per gestire le persone difficili

Il Daodejing o Tao Te Ching è un antico testo cinese la cui composizione è stata attribuita al filosofo e scrittore cinese Laozi ed al suo interno vengono descritti i modelli di un determinato sistema di filosofia di vita, il taoismo.

I suoi insegnamenti si basano sul concetto di unità assoluta e allo stesso tempo mutevole chiamata Tao, la quale  costituisce la realtà suprema ed il principio cosmologico e ontologico di tutte le cose.

Insieme a tutti gli insegnamenti e gli stili di vita, il taoismo spiega anche come fare per gestire le persone difficili. Coloro che diventano un ostacolo sul nostro cammino.

Per questo, propone quattro insegnamenti base che ti saranno di aiuto per imparare a gestire questo tipo di persone.

1# Non lottare

L’obiettivo del Tao è quello di insegnare alle persone a fluire, come un fiume, nella natura ed in se stesse. Si tratta del  concetto base del libro.

Per questo motivo, confrontarsi con gli altri va completamente contro questa idea. Dovremmo avanzare senza restrizioni e lasciarci trasportare, ma la lotta ed il confronto, al contrario, ci fermano. Ci portano ad utilizzare le nostre forze per nuotare controcorrente.

Non pensare che non lottare significhi rinunciare. All’opposto, significa non dare potere a chi non lo merita e non lasciarci fermare da nessuno. Vuol dire scegliere la saggezza al posto della violenza.

2# Sbarazzati delle emozioni negative

Le persone più difficili da gestire sono sicuramente quelle che ci scaricano addosso tutte le loro emozioni negative. Attraverso le parole ed il linguaggio, in particolare, trovano il modo per attaccarci e per farci perdere la tranquillità.

Il Tao proprone di liberare la mente dalle emozioni negative. Quando una persona complicata sparge tutto il proprio veleno addosso a te, respira profonfamente ed aspetta che passi.

Pensa a questa metafora: se una stanza è piena di cose ed improvvisamente entra dell’aria inquinata, questa ristagnerà ovunque. Mentre se la stanza è vuota, l’aria entrerà comunque e offuscherà l’ambiente, ma in cinque minuti la stanza sarà già areata.

Trasforma la tua mente in una stanza libera da emozioni negative e ben ventilata. Quando le persone difficili cercheranno di depositare in te il proprio inquinamento emotivo, impara ad aspettare cinque minuti di modo che gli effetti negativi se ne vadano e non lascino tracce dentro di te.

3# Sii proattivo

Le persone difficili, generalmente, tendono a prendere il controllo della situazione lasciandoci senza poter. Cerchiamo di reagire prima delle loro azioni e stiamo sempre sulla difensiva.

La chiave è cercare di essere proattivi, in poche parole, dobbiamo cercare di avere il pieno controllo della situazione ancora prima che le cose accadano.

Un buon modo per riuscire a farlo è quello di mettersi almeno per un momento nei panni dell’altra persona. Che cose difficili gli saranno accadute nella vita per portarlo ad agire così? Come si sentirà ad essere respinto da tutti per via dei suoi atteggiamenti? Quali sono i sentimenti che lo fanno comportare in quel modo?

Questo ti permetterà di capire meglio i comportamenti delle altre persone, di modo che sarai tu stesso a gestire la situazione.

4# Sii come il bambù

Il bambù è una pianta dal tronco fine che non sa resistere alle devastazioni dell’ambiente per via della sua forza, bensì riesce a sopravvivere grazie alla sua flessibilità.

Per questo, per gestire una persona diffile, il Tao propone di prendere d’esempio il bambù. Dobbiamo imparare ad essere come lui: si piega ma non si lascia mai controllare dal forte vento, perché nel piegarsi riesce ad avere ancora più forza per reagire.

Così deve essere la tua vita. Impara a piegarti quando serve per non lasciarti dominare. Impara che a volte devi lasciarti abbattere dal vento, ma se sarai in grado di essere flessibile e di muoverti insieme a lui senza spezzarti, allora sarai capace di risponedere con maggiore forza e saggezza.

Il Daodejing è disponibile su Amazon a questo link

Cosa ne pensi di questi preziosi insegnamenti? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button