Il Canada proibisce la cattura e la prigionia di delfini e balene per scopi di intrattenimento

Buone notizie: il parlamento canadese ha approvato un proposta di legge che proibisce la cattura e la prigionia dei cetacei per scopi di intrattenimento.

La proposta di legge mette fine alla vita in cattività dei cetacei in Canada, fatta eccezione per i salvataggi, per le riabilitazioni e per le ricerche scientifiche con apposita licenza. Coloro che infrangeranno la legge potranno incorrere in una multa da 200 mila dollari.

La legge è stata approvata con il nome di “Free Willy“, per via del famoso film del 1993 nel quale il protagonista è un bambino che libera un’orca da un parco marino.

L’organizzazione Humane Society International, ha spiegato che le balene e i delfini subiscono dei grandi danni psicologici e fisici quando si trovano in cattività, provano un grande senso di isolamento, soffrono di problemi di salute cronici, assumono dei comportamenti anormali e c’è anche un alto tasso di mortalità tra i cuccioli.

Questa legge è molto importante perché proibisce la detenzione dei cetacei in cattività e farà in modo che balene e delfini non soffrano più per questa terribile condizione“, ha dichiarato Melissa Matlow, che collabora con la ONG World Animal Protection Canada.

Sfortunatamente, questa legge non potrà essere retroattiva e i mammiferi marini che attualmente si trovano in cattività continueranno ad esserlo. Attualmente, sono solo due i parchi canadesi che ospitano delfini e balene.

Potrebbe interessarti Un circo tedesco sostituisce gli animali con gli ologrammi, senza crudeltà

Speriamo che presto questa legge possa essere adottata da tutti i paesi del mondo.

Cosa ne pensi? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button