Proviamo più empatia per un cane che per una persona

A molti di noi è capitato di aver pianto inconsolabilmente nel vedere un film nel quale c’è un cagnolino a cui succede qualcosa di brutto. Al contrario, se accade qualcosa di male ad un essere umano non versiamo nemmeno una lacrima. Questo significa che mostriamo più preoccupazione per ciò che succede ad un cagnolino rispetto a quello che accade a una persona.

Di fatto, è scientificamente provato che alcune persone amano più i cani in confronto ad altri umani. I sociologi e gli antropologi della Northeastern University e della University of Colorado hanno condotto un’indagine in cui hanno messo in discussione l’empatia degli esseri umani di fronte alle disgrazie che possono accadere ai nostri amici a quattro zampe o ad altri umani.

Potrebbe interessarti Quest’uomo sepolto nella neve ha filmato il cane da soccorso che lo ha trovato. È bellissimo

I ricercatori hanno intervistato 256 studenti, ai quali sono state raccontate delle storie inventate sulle disgrazie accadute ai cani e agli umani.

Il risultato: i cani hanno vinto.

La maggior parte degli studenti ha mostrato più angoscia di fronte alla sofferenza canina. “Molte persone considerano i cani più vulnerabili, indipendentemente dalla loro età, in confronto ad umani adulti“, ha dichiarato la sociologa e psicoterapeura Kathrine McAleese.

Va sottolineato che molte volte riusciamo a formare un legame molto più forte con il nostro cane che con altre persone, questo perché li consideriamo come parte integrante della nostra famiglia.

Potrebbe interessarti Testamento di un cane per gli umani

E tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button