L’amore secondo Bauman: “Le emozioni passano, i sentimenti hanno bisogno di essere coltivati”

Zygmunt Bauman è stato un sociologo molto noto e ha spesso trattato temi che riguardavano l’identità, i sentimenti e le relazioni. Secondo lo studioso, negli ultimi anni, sempre più legami sono stati soppiantati da connessioni virtuali, ma sosteneva che fosse molto importante imparare a coltivare le amicizie offline, le quali richiedono molto più impegno.

Nel passato era la norma rimanere insieme tutta la vita e i matrimoni rispecchiavano realmente la frase “finchè morte non vi separi“. Oggi, al contrario, secondo alcuni si tratta di una scelta folle, mentre per altri è una cosa invidiabile.

Potrebbe interessarti “L’amore cura e l’odio uccide”, il consiglio di un genio della medicina

Bauman ha trattato questo argomento molto spesso, dicendo che, oggi giorno, viviamo i sentimenti in modo diverso, quasi come se fossero oggetti di consumo. Siamo sempre più esposti a mille tentazioni e rimanere fedeli è molto più complesso di un tempo.

Nel suo libro del 2003, Amore liquido, ha parlato del tormento che si può creare dentro noi, il quale ci divide tra la necessità di un amore vero e la voglia di provare emozioni nuove. Abbiamo quindi bisogno di essere amati, ma siamo sempre alla ricerca dell’appagamento e non siamo mai sicuri al cento per cento di essere soddisfatti appieno. Con il concetto di amore liquido, si intende un amore che vive diviso tra il desiderio di provare emozioni e la paura di avere dei legami.

Avere un rapporto duraturo e felice richiede sforzi e sacrifici; di fatto, è necessario evitare le relazioni usa e getta e la continua ricerca di novità. Le possibilità che abbiamo in questa vita sono infinite e spetta a noi fare delle scelte, solitamente, quelle più semplici sono anche quelle che sembrano meno impegnative.

Bauman portava l’esempio della sua storia personale con la moglie Janina, purtroppo scomparsa alcuni anni prima di lui. L’uomo affermava che non bisogna considerare l’amore come un oggetto già pronto per essere usato, l’amore vero richiede impegno e cure costanti, ma, alla fine, la ricompensa è sempre meravigliosa.

Il sociologo affermava che l’amore, per lui, era migliorato con il passare degli anni, come un vino pregiato, e sperava che anche per la moglie fosse stato così. Nella vita dobbiamo cercare di trovare un equilibrio tra due valori fondamentali, la sicurezza e la libertà, i quali sono sempre in conflitto tra loro. Se cercheremo una maggiore libertà avremo meno sicurezza e, al contrario, se vorremo una maggiore sicurezza, avremo meno libertà.

Bauman sosteneva che la società odierna ha trasformato i sentimenti in merci, questo anche a causa di un mondo che ci promette di avere tutto facilmente, anche nell’ambito dei sentimenti. L’amore invece comporta l’impiego di molto tempo ed energia.

I sentimenti richiedono ascolto e attenzione ai bisogni dell’altro, soprattutto se stiamo parlando dell’amore. Non possiamo comprare tutto, un regalo non può compensare la mancanza di alcune chiavi fondamentali come la compassione, l’interesse e l’affiatamento; in pratica, dobbiamo considerare l’amore come se fosse una fabbrica che ha bisogno di lavorare ininterrottamente per essere produttiva.

Ovviamente, ci possono essere delle crisi e degli alti e bassi, ma se si tiene realmente a qualcuno, si deve lavorare sul rapporto. Se desideriamo un amore vero, non dobbiamo lasciarci corrompere dalla voglia di vivere nuove emozioni, poiché sono solamente scintille che hanno vita breve.

Potrebbe interessarti Mettersi nei panni dell’altro, la chiave perché la coppia funzioni

Cosa ne pensi delle considerazioni di questo grande sociologo? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano dirti la loro opinione. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button