Un negozio ha offerto un lavoro ad un ragazzo che vendeva caramelle per strada, dopo che uno sconosciuto ha comprato dei pantaloni per lui

Chi avrebbe mai pensato che un paio di pantaloni potessero cambiare la vita di un ragazzo di 16 anni? Questa è la storia di Murilo Matos Mendonça, un professore universitario di 50 anni che vive nella città di Florianópolis, in Brasile, il quale ha comprato un paio di pantaloni, in uno dei negozi della catena Centauro, per un ragazzo di nome Sidmar.

Il 20 maggio, Murilo ha pubblicato sul proprio account di Facebook quello che gli era accaduto poco tempo prima. Nel post ha mostrato il meraviglioso risultato che l’acquisto di un paio di pantaloni ha avuto sulla propria vita e, soprattutto, su quella di Sidmar. L’intenzione del professore era quella di aiutare il ragazzo a non trascorrere tutto l’inverno senza avere nemmeno un paio di pantaloni.

https://www.facebook.com/murilo.matosmendonca/posts/2388208871218571?xts%5B0%5D=68.ARDAUY-dSg81AsXODAmuRDkDqC6okNxd7tIn6eG5HE9L9PBEpILkCjhlS3SBLvf5-0sdZyedqy7sU75YXgRtorNS7Bku3jRuPpSpLpum5kpvEszvsW0la6Q2RKjJvhCpNn6N2odwnLrMhCPIil-0XlisWjKda4eyFl0kjlDczhRBprACe1lwDEwKGFHQmZKoOl25d4LJzULTw8HMSZDDtBFoblU-3qSUFIATGzyQv9ChXky20ubyCzgW-VocsVlxzsrYpzVHyaaWUiqQH3bfXXT_4sl2AvN9r3q2Zg&tn=-R

Potrebbe interessarti Umiltà… che la vita fa molti giri

L’inizio della storia

Sabato 23 marzo, Murilo era andato a pranzo in bel quartiere di Florianópoli e, come sempre, sulla porta del ristorante c’era un ragazzo che cercava di vendere delle caramelle.

Mi ha offerto delle caramelle, ma ho rifiutato. Poi mi ha chiesto se potevo aiutarlo, poiché stava risparmiando per comprare un paio di pantaloni e gli ho risposto di no. Sono entrato nel ristorante e mi sono subito pentito, così sono ritornato indietro e gli ho dato qualcosa. Lui era molto grato per il mio gesto. Ho pranzato e quando sono uscito era ancora lì. Mi sono avvicinato e gli ho parlato perché volevo conoscere la sua storia“, ha raccontato Murilo.

Sidmar raccontò all’uomo che stava cercando di risparmiare per potersi comprare dei pantaloni per andare a scuola durante l’inverno. Gli disse che dal lunedì al sabato vendeva i dolci per la strada, che stava studiando per il programma EJA (Youth and Adult Education), che sua madre era disoccupata e che aveva due fratelli più piccoli.

Mi disse che era già andato a vedere i pantaloni sportivi e che stava risparmiando per acquistarli. Lo salutai e gli augurai buona fortuna. Poi andai a fare un giro nelle vicinanze del centro commerciale Beiramar Shopping“, ha raccontato il professore.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2388208827885242&set=a.546109952095148&type=3&theater

Fu allora che, più tardi, Murilo ritrovò di nuovo il ragazzo al centro commerciale.

L’ho visto in lontananza mentre entrava da Centauro. Mi sono avvicinato senza farmi vedere e l’ho osservato da dietro una colonna. Lui si trovava nel reparto dei pantaloni e c’era una commessa molto giovane che lo stava aiutando. Ha guardato diverse paia di pantaloni, ma poi è uscito a mani vuote e mi si è spezzato il cuore“, ha detto l’uomo.

Sono andato da lui, gli ho chiesto quanti soldi gli mancassero per poter comprare i pantaloni e gli ho dato la differenza. Non era difficile calcolare che l’inverno sarebbe trascorso senza che lui fosse riuscito ad ottenere la somma necessaria. Non smetteva più di ringraziami e gli ho detto che non c’era nulla di cui essere grato. Mi resi conto solo in quel momento che l’avevo sempre visto sulla porta del ristorante, ma non avevo mai comprato da lui nemmeno una caramella“, ha aggiunto Murilo.

Dopo l’acquisto

Dopo l’acquisto dei pantaloni, Murilo ha inviato un’email all’assistenza clienti di Centauro nella quale ha scritto la sua esperienza presso il loro negozio e la storia del ragazzo, chiedendo se avessero potuto regalargli degli indumenti per affrontare l’inverno.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2388099171229541&set=a.546109952095148&type=3&theater

“Mi hanno risposto il giorno successivo mostrandomi di aver letto attentamente il mio messaggio. Non era una risposta preimpostata. Si è notato che chiunque avesse letto il mio messaggio lo aveva fatto con attenzione e mi aveva risposto in modo personalizzato. Questo, di per sé, mi aveva sorpreso molto”, ha affermato l’uomo.

Di seguito la risposta della catena di negozi Centauro:

Ciao Murilo,
Buon pomeriggio, come stai? Ho letto l’email con calma e, seriamente, sono rimasta colpita da questo tuo gesto generoso, credo che insieme a persone come te possiamo diffondere l’amore nel mondo con azioni semplici, ma che sicuramente fanno la differenza nella vita di qualcuno
. La tua richiesta è stata registrata, verificheremo con il team di marketing e, se possibile, faremo volentieri un regalo a questo ragazzo che sicuramente ha passione per lo sport. Grazie dal profondo del cuore per il tuo suggerimento e per l’empatia che dimostri verso il prossimo. Conta sul nostro team, buona settimana

Trascorsa una settimana dopo la prima risposta parte di Centauro, Murilo credeva che il discorso fosse finito lì, insieme a quel messaggio.

Ma presto, mi sono reso conto di essermi sbagliato. Alcuni giorni dopo ho incontrato Sidmar sulla porta del ristorante e mi ha detto che il direttore di Centauro del Beiramar Shopping, gli aveva parlato per sapere se la storia che gli avevo raccontato per email fosse vera. E da quel momento in poi non ho più avuto nessuna novità“, racconta Murilo.

Il lavoro da Centauro

Il 20 maggio, Sidmar è stato assunto da Centauro! È stato accolto con dei palloncini, dei cartelli di benvenuto e due pacchetti regalo: uno da parte dello staff di Centauro del Beiramar Shopping e un altro dai dipendenti del centro assistenza di Centauro di San Paolo.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2428258320546959&set=a.546109952095148&type=3&theater

Prima di essere assunto, il ragazzo ha dovuto frequentare un corso, anche per via della sua giovane età. Di fatto, il gesto di Murilo ha letteralmente trasformato la vita di questo giovane ragazzo.

Potrebbe interessarti Chiudi la bocca e apri le braccia, il mondo ha bisogno dell’amore, non dei giudizi

Cosa ne pensi della loro storia? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggerla. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button
Curiosando si impara

GRATIS
VISUALIZZA