Un semplice gesto può salvare i gatti che si riparano dal freddo sotto alle automobili

In inverno, i gatti che vivono per le strade trascorrono molto tempo sotto alle automobili. Si tratta di un’abitudine che potrebbe rivelarsi molto pericolosa, poiché, spesso, rischiano di ferirsi anche in modo molto grave. Per questo motivo, nei mesi più freddi dell’anno, prima di salire in auto, è bene prestare attenzione per non ferire un gatto che magari ha trovato riparo sotto alla nostra macchina.

Quando fa molto freddo, i gatti che non hanno una casa tendono a rifugiarsi sotto alle automobili parcheggiate per riparsi dalla pioggia, dalla neve e dalle basse temperature. Molte volte, capita che riescano addirittura ad accedere al vano motore, pensando di essere più al sicuro e al caldo, soprattutto se l’auto è stata spenta da poco.

Per questo motivo, prima di mettere in moto l’auto è molto importante verificare che sotto o dentro al vano motore non ci sia un gatto che sta riposando. Per farlo è sufficiente dare un colpo sopra al cofano e suonare il clacson prima di accendere la macchina. Inoltre, al posto di partire subito possiamo accendere la macchina e aspettare un attimo per dargli il tempo di uscire.

Il freddo è molto pericoloso e potrebbe causare ipotermia nei gatti che non si trovano al riparo, tuttavia, anche quelli che si rifugiano sotto alle macchine rischiano molto, e nel caso in cui dovessimo trovare un gattino che presenta sintomi di congelamento è bene rivolgersi ad un veterinario.

Oltre al freddo, un altro pericolo che non deve assolutamente essere sottovalutato è il fatto di non rendersi conto di avere un gatto sotto o all’interno del vano motore della macchina, poiché nel partire rischieremmo di investirlo involontariamente.

I mesi freddi dell’anno sono particolarmente duri da affrontare per i gatti randagi, per questo, se riusciamo a prestare un po’ di attenzione a queste semplici cose potremmo rendere la loro vita un po’ meno difficile.

Potrebbe interessarti Il paese dei gatti esiste davvero e si trova in Italia

Ci avevi mai pensato? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste importanti informazioni. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

328 Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>