Solidarietà digitale: gratis per i residenti delle zone rosse traffico internet, libri, riviste e film

Dopo gli ultimi sviluppi sull’emergenza coronavirus che ha colpito il nostro paese e l’estensione delle aree denominate come “zone rosse“, il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione ha dato il via ad un’iniziativa lodevole alla quale possono aderire imprese ed associazioni, con lo scopo di offrire servizi gratuiti per chi è residente in queste aree.

Ad oggi, alla campagna di Solidarietà digitale hanno aderito molte aziende, tra le quali si possono trovare Amazon, Eolo, Tim, IBM, Gruppo Mondadori, Vodafone, Fastweb e altre ancora.

I servizi vengono offerti direttamente da queste società e possono esssere molto utili sia per le famiglie che si ritrovano costrette ad uscire il meno possibile, sia per agevolare le aziende che stanno cercando di organizzare il prorpio lavoro tramite internet.

Per quanto riguarda traffico internet e telefonate, Tim mette a disposizione giga e minuti illimitati verso fissi e cellulari, per tutti gli utenti che dispongono di carte prepagate, ma non solo, poiché offre anche agevolazioni agli utenti di rete fissa che vivono in determinate province.

Sempre per quanto riguarda connessioni e telefonate, Vodafone elimina i limiti di minuti, SMS e giga. Mentre Fastweb offre l’aumento fino a 50 giga a tutte SIM ricaricabili.

Eolo, una società italiana di telecomunicazioni e Internet Service Provider, offre ai clienti un mese di connettività gratuità.

Amazon Prime video offre ai residenti delle aree della zona rossa la visione gratuita della piattaforma fino al 31 marzo. Il Gruppo Mondadori offre la lettura gratuita di un e-book a scelta e abbonamenti di tre mesi alle riviste online del gruppo, tra le quali Focus, Focus Junior, Donna Moderna, Casafacile e molte altre. Mentre il Gruppo Gedi offre l’abbonamento digitale gratuito per tre mesi per “La Repubblica“, “Il Mattino” e “La Stampa“.

Inoltre, sul sito sono disponibili interessanti iniziative sia per le aziende che per i docenti.

Per ulteriori informazioni accedi al sito Solidarietà digitale.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi di questa iniziativa? Ne eri a conoscenza? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

582 Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>