“Possiamo farcela”. A Napoli uno dei pazienti è migliorato grazie al farmaco anti-artrite

In questi giorni di emergenza a causa del coronavirus, gli esperti di tutto il mondo stanno cercando di sperimentare delle nuove “armi” che possano combattere questo nemico invisibile. Per noi italiani, gli aiuti stanno arrivando anche dalla Cina che si è vista costretta ad affrontare tutto questo ancora prima di noi e che sta mostrando solidarietà nei confronti del nostro paese.

Grazie alle collaborazioni da parte dei ricercatori, l’oncologo Paolo Ascierto dell’Istituto Nazionale Tumori Pascale di Napoli, con l’appoggio di colleghi cinesi che avevano notato dei miglioramenti nei propri pazienti, ha iniziato a somministrare alle persone contagiate un farmaco anti-artrite chiamato tocilizumab.

Di fatto, in sole 24 ore, la terapia che è stata somministrata a due pazienti in condizioni abbastanza critiche ha cominciato a dare i suoi effetti e si sono potuti notare dei miglioramenti concreti, tanto che domani una di queste due persone verrà estubata.

L’oncologo afferma che, attualmente, oltre a loro e all’Azienda Ospedaliera dei Colli, anche le strutture di Bergamo, Fano e Milano hanno iniziato con questa terapia. Ma, vista l’efficacia, il medico chiede di estendere l’utilizzo di questo farmaco a livello nazionale, di modo da poter salvare più vite possibili.

Tuttavia, i risultati positivi dell’impiego del tocilizumab devono ancora essere validati e per questo è necessario uno studio a livello nazionale. Il medico, in un post su Facebook, afferma che: “Questo farmaco non è una cura per il COVID-19 ma può aiutare a debellare la polmonite che è il sintomo più grave con cui il paziente può andare in rianimazione. Possiamo farcela!

Nel frattempo continuiamo a seguire i consigli degli esperti, usciamo di casa il meno possibile ed evitiamo assembramenti così che tutto questo possa finire al più presto.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi di questa cura? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

8K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>