Il miracolo della vita: nella città di Padre Pio nascono tre gemelline

Durante questa emergenza che sta preoccupando tutto il mondo, noi italiani continuiamo a rimanere uniti pregando perché tutto questo possa finire il più presto possibile. Tuttavia, nonostante quello che sta accadendo, il miracolo della vita non si ferma e a dimostrarcelo sono le tre gemelline nate il 17 marzo nella città che ospita le spoglie di Padre Pio.

Martedì scorso, a San Giovanni Rotondo, Foggia, nel reparto di neonatologia che si trova all’interno della Casa Sollievo della Sofferenza, detta anche l’Ospedale di Padre Pio, alle 13,35 sono nate tre bellissime gemelline. Le bimbe si chiamano Giulia Pia, Sara Pia e Alessia Pia, e sono nate ad un minuto di distanza l’una dall’altra.

https://www.facebook.com/operapadrepio/photos/pcb.2809131265790193/2809108212459165/?type=3&theater

Dall’ospedale raccontano che, un mese fa, Maria, la mamma delle gemelline che vive con il marito Michele a Potenza, in Basilicata, aveva bisogno di essere ricoverata, tuttavia, nella propria regione non c’erano posti disponibili e, per questo, è stata accolta nel nosocomio di San Giovanni Rotondo.

Ora, dopo il parto, la mamma potrà finalmente ritornare a casa, mentre le bimbe dovranno rimanere ancora per un po’ di tempo sotto le amorevoli cure del personale dell’ospedale e verranno allattate con il latte della Banca del Latte Umano Donato.

Si tratta di una meravigliosa notizia che riesce a donarci un po’ di speranza in questo periodo così buio. Auguriamo il meglio a questa bellissima famiglia.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Non trovi anche tu che sia meraviglioso? Lasciaci un commento e condivi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere questa bella notizia. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

35K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>
Close

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.