Questa bisnonna di 103 anni ha celebrato la sconfitta del coronavirus bevendo una birra

Jennie Stejna è una bisnonna di 103 anni di origini polacche che vive a Wilbraham, Massachusetts, Stati Uniti. La donna, che è ospite di una casa di cura, ha contratto il virus all’inizio di questo mese ed è stata la prima all’interno della struttura.

Circa un mese fa, Jennie cominciò a presentare i primi sintomi della malattia e, per questo, venne trasferita in un altro reparto. La donna, che viene descritta da Shelley Gunn, una delle sue nipoti, come uno “spirito esuberante“, non aveva capito di avere il covid-19, ma sapeva di essere molto malata.

Siccome le condizioni di Jennie si aggravarono rapidamente, la nipote chiese al personale di poter parlare con la propria nonna per poterle dare un ultimo saluto, e quando il marito di Shelley chiese a Jennie se fosse pronta per andare in paradiso, la donna rispose scherzando: “All’inferno si“.

https://www.facebook.com/maxbretosLive/photos/a.1805456203064839/2630496583894126/?type=3

Ma il 13 maggio sono arrivate delle buone notizie, poiché Shelley ha ricevuto una chiamata dalla casa di cura dove le veniva detto che condizioni della nonna erano miracolosamente migliorate. Per questo, per festeggiare l’evento, lo staff della casa di cura ha dato a Jennie una Bud Light bella fresca, sapendo che si tratta di una bevanda che le piace molto e che non beveva ormai da diverso tempo.

Di certo, Jennie è riuscita a mostrare a tutti quanti il suo spirito e la sua voglia di vivere.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Back to top button