Il cigno è morto di “crepacuore” dopo che le sue uova e il suo nido sono stati distrutti

Il 20 maggio scorso, nel paese di Kearsley, in Inghilterra, alcuni adolescenti sono stati visti lanciare pietre e mattoni sul nido di un cigno all’interno del quale c’erano sei uova. A causa di questo orribile gesto, tre uova si sono rotte e l’esemplare maschio ha abbandonato il nido, probabilmente per via dello stress subito.

Nei giorni successivi alcuni attivisti hanno seguito da vicino l’evolversi della situazione e, purtroppo per questa famiglia, le cose sono andate di male in peggio. Infatti, il nido è stato poi preso d’assalto in più occasioni da altri animali, lasciando la coppia di neogenitori con un solo uovo.

Da circa due settimane, il maschio se ne è andato abbandonando il nido, probabilmente a causa dello stress provocato dai diversi attacchi. Mentre la femmina è stata trovata morta nel proprio nido la mattina del 18 giugno scorso. Si pensa che il povero animale non abbia retto alla tristezza per la perdita delle proprie uova e per l’abbandono del proprio compagno.

Credit: Michael James Mason

L’utente di Facebook Michael James Mason, il quale stava tenendo d’occhio il nido ancor prima dell’incidente, ha pubblicato un post a riguardo sul gruppo All About Bolton:

Non vorrei davvero dover fare questo post perché è accompagnato da una grande tristezza. Ho cercato di tenervi aggiornati su questo cigno che ha deposto sei uova, tre sono state distrutte dai ragazzi, poi c’è stato l’attacco dei cani, dell’anatra e della gallinella d’acqua, e altre due uova sono andate perdute lasciandola con un solo uovo. Il suo compagno l’ha lasciata da sola e purtroppo sono stato informato stamattina che è stata trovata morta nel nido. Ho voglia di piangere perché ho seguito i suoi progressi per circa 12 settimane“.

Credit: Michael James Mason

Un portavoce dell’organizzazione Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA), ha affermato che: “Si tratta di un episodio molto triste ed è sconvolgente venire a conoscenza della morte di questo povero cigno. Stiamo investigando sull’accaduto, perché i cigni e i loro nidi sono protetti dalla legge“.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi di questa triste vicenda? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

53K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>
Close

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.