Le coincidenze non esistono, camminiamo verso persone che ci aspettano da sempre

Potremmo pensare che nella vita tutto accada per caso e che nel mezzo di infinite possibilità tessiamo la rete sulla quale sviluppiamo le nostre esistenze. Tuttavia, quando ci fermiamo a guardare la strada che abbiamo percorso, inizia ad avere senso il fatto di credere che le coincidenze non esistono, che nulla succede in modo casuale, ma al contrario, viviamo ogni piccolo dettaglio per uno scopo specifico.

Questa teoria acquisisce ancora più forza quando questa analisi viene fatta ad un buon punto del nostro percorso di vita, quando molte delle cose che in un preciso momento, o forse per un lungo periodo, erano prive di significato, si sono semplicemente mostrate come pezzi essenziali per costruire il puzzle della nostra vita.

Capita spesso che il bisogno di capire un fatto, o le difficoltà per accettare una determinata situazione, ci portino a forzare i tasselli perché possano incastrarsi, però non è così che si fa, perché è durante il nostro percorso che incontreremo i pezzi necessari che ci aiuteranno a trovare uno spazio anche per quelli che non siamo mai riusciti a posizionare.

Fare nostra questa teoria non ci faciliterà né complicherà la vita, però quello che può fare è aiutarci ad assimilare ogni passaggio in modo favorevole, può renderci più facile il fatto di lasciarci alle spalle qualche cosa che chiaramente ci danneggia, può alleggerirci dai sensi di colpa che proviamo per degli errori che abbiamo commesso, per delle relazioni che potremmo considerare inadeguate; perché ognuna delle nostre esperienze ci conduce e ci prepara per il posto in cui dobbiamo stare.

Le persone che incroceremo sul nostro palcoscenico segneranno le nostre vite in modi più o meno rilevanti, però dobbiamo capire che ognuna delle nostre relazioni ha uno scopo, ogni persona viene per lasciare qualcosa in noi e noi per lasciare qualcosa in lei. Si tratta di un processo nutritivo costante e bilaterale. Di fatto, tutto questo non ci garantisce amori corrisposti, alleanze indissolubili o amicizie eterne, ma ci garantisce la crescita attraverso i nostri legami.

Più consapevoli siamo del fatto che ognuno di noi incontrerà le persone indicate, di modo da poter imparare una deterrminata lezione o per avere con loro un’interazione con un particolare scopo, più ci sarà facile accettare, perdonare e capire le lezioni che ci vengono date, al posto di impegnarci a soffrire; in questo modo, saremo capaci di avanzare, di seguire il nostro percorso e di arrivare fino a dove la nostra anima ci vuole portare.

Benedici le tue relazioni, prenditi cura di ogni legame e guarda con gli occhi del cuore chiunque entri in contatto con te. Perché, anche se non possiamo razionalizzarlo, le nostre relazioni, o perlomeno quelle più rilevanti, sono già state concordate molto tempo prima che ci incontrassimo. Camminiamo solamente verso il luogo in cui ci stanno aspettando.

Cosa ne pensi di questa riflessione? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano dirti la loro opinione. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.