Conosci i sintomi di un ictus prima che succeda

Conoscere i sintomi di un ictus prima che questo succeda, può esserci molto utile per il futuro.

Sappiamo bene che le malattie improvvise possono essere all’ordine del giorno e che la miglior medicina di sempre è, sicuramente, la prevenzione ed il fatto di prestare attenzione e riconoscere tutti i segnali strani o inusuali che ci può inviare il nostro corpo.

Un ictus o accidente cerebrovascolare (ACV), è una delle principali cause di morte a livello mondiale e colpisce più frequentemente le persone in età adulta che hanno superato i 55 anni di età.

L’ictus si verifica quando il flusso di sangue che va verso il cervello diminuisce o si interrompe, provocando la morte di cellule cerebrali per il poco afflusso di ossigeno.

Per questo motivo è importante conoscere i sintomi che può portare con sé un ACV, se questi disturbi vengono riconosciuti in tempo si possono evitare le gravi conseguenze di questa pericolosa patologia ed addirittura possono salvare la vita.

Sintomi di un ictus

Prima di tutto dobbiamo sapere che esistono due tipi di attacchi cerebrovascolari: l’ischemico che avviene quando un coagulo di sangue ostruisce uno dei vasi sanguigni cerebrali; e l’emorragico che si presenta quando un vaso sanguigno cerebrale si rompe. Il primo avviene nell’80% dei casi, mentre il secondo, che è quello più grave, nel 20%.

Come riconoscere in tempo un ictus:

  • confusione improvvisa;
  • difficoltà a capire ed a pronunciare le parole;
  • debolezza o intorpidimento di una parte del corpo: braccia o gambe;
  • vertigini o problemi di equilibrio, fatica a mantenersi in piedi;
  • letargia e sonnolenza;
  • dolore di testa improvviso e senza ragione;
  • paralisi facciale che quasi sempre colpisce un solo lato del viso, in queste condizioni non si riesce né a sorridere, né a strizzare l’occhio.

Chi presta il primo soccorso, solitamente, esegue una procedura chiamata Fast per stabilire se si tratta di un ACV, che consiste nel:

  • verificare se il viso presenta un’asimmetria muscolare involontaria;
  • verificare se le braccia possono essere mosse volontariamente o se si avverte un formicolio;
  • verificare attraverso delle domande ricolte al paziente se ci sono difficoltà nella comprensione o nella parola.

A volte questi sintomi possono apparire anche con altri tipi di patologie e questo può farci confondere. Gli esperti consigliano di non allarmarsi e di raggiungere il più velocemente possibile un ospedale, di modo che possano fare gli adeguati controlli.

È importante condividere questo post con più persone possibili, di modo che in molti sappiano quali possono essere i sintomi di un ictus per riconoscerli in tempo.

6K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.