6 cose che il tuo corpo sperimenta quando viene incenerito

Ad oggi, la cremazione viene scelta da molte persone a differenza di alcuni anni fa, ma quanto si conosce su questo argomento? Sebbene questa pratica sia abbastanza diffusa, non si hanno molte informazioni in merito e, per questo, di seguito è possibile trovare diversi dati che potranno chiarire alcuni dubbi su ciò che accade ad un corpo quando viene cremato.

Come funziona il processo di cremazione?

La preparazione del corpo

Per cominciare, un corpo ha bisogno di essere preparato prima di essere cremato, vengono rimosse per esempio eventuali protesi o impianti e dispositivi come il pacemaker, in questo caso perché potrebbe esplodere con il calore e danneggiare il forno crematorio.

Wikimedia Commons/Mihai Petre

Il corpo tra le fiamme

Quando il corpo viene cremato, all’interno del forno si raggiungono temperature che possono andare dai 900°C ai 1000°C circa. La salma viene introdotta nel forno all’interno di una bara, la quale deve essere fatta di un materiale infiammabile, come il bambù o la balsa (un tipo di legno molto leggero), in pratica vengono utilizzati materiali meno costosi e meno pesanti del classico legno.

Wikimedia Commons/dontworry

I primi forni crematori venivano alimentati a carbone, ora, invece, vengono utilizzate resistenze elettriche, bruciatori a gas o la fiamma diretta per scaldare le pareti del forno.

Fiamme e calore estremo

Una volta che la bara ed il corpo vengono messi all’interno del forno crematorio sono esposti al calore che, per prima cosa, incenerisce il feretro, poi tutti i liquidi evaporano dalla salma e solo allora inizieranno a bruciare la pelle ed i capelli, poi i muscoli, i tessuti molli ed infine le ossa. L’intero processo può durare fino a 3 ore, questo dipende dalla grandezza e dal peso del corpo, dalle dimensioni della bara e dalla temperatura del forno.

I gas che si producono durante il processo di cremazione passano attraverso un sistema di scarico che depura ed elimina gli odori.

buurserstraat386 / 123RF Archivio Fotografico

Raffreddamento delle ceneri

Nel caso in cui la salma non bruci completamente, degli operatori schiacceranno i pezzi parzialmente cremati. Poi, i frammenti vengono raccolti in un vassoio e lasciati raffreddare. Con dei magneti vengono rimossi gli oggetti metallici che non si sono bruciati, come per esempio viti chirurgiche, protesi dentali, oppure chiodi o parti della bara.

Successivamente, i frammenti delle ossa vengono inseriti in un macchinario chiamato Cremulator, il quale ha il compito di polverizzarli; alla fine, le ceneri, che sono di colore bianco ed hanno una consistenza pastosa, vengono inserite in un’urna funeraria che poi viene consegnata ai familiari del defunto.

Commons Wikimedia/Civicnightwatcher

Le ceneri

Fino ad alcuni anni fa, nel nostro paese non era possibile spargere le ceneri, ora invece esistono dei cimiteri che hanno delle aree dedicate a questa pratica. Oltre a questo, è anche possibile scegliere di spargere le ceneri di un proprio caro defiunto in aree naturali che si trovano lontane dai centri abitati, in mare ad oltre mezzo miglio dalla costa e nei laghi ad oltre 100 metri dalla riva. Tuttavia, è anche possibile scegliere di custodire l’urna in casa, l’importante è che vi sia riportato il nome del defunto.

Diamantificazione

Oltre a questo, negli ultimi anni alcune persone scelgono di diamantificare le ceneri, si tratta di un particolare processo durante il quale le ceneri vengono trattate con agenti chimici i quali hanno la funzione di estrarre il carbonio in esse contenuto. Il carbonio estratto subisce un’ulteriore processo e viene trasformato in grafite, la quale viene inserita in uno specifico macchinario che la tramuta in diamante grezzo che poi viene tagliato a seconda della richiesta.

Potrebbe interessarti: Questi insoliti alberi contengono corpi umani al loro interno

Probabilmente eri già a conoscenza di queste infomazioni, ma, di fatto, continuano ad esistere molti miti e false leggende che riguardano la cremazione e forse è per questo che molte persone non prendono in considerazione questo processo per se stesse o per i propri cari.

Tu cosa preferiresti, la cremazione o la sepoltura? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara e se hai un account Pinterest puoi seguire la nostra nuova pagina con argomenti suddivisi per categorie QUI.

Potrebbe interessarti:
Back to top button