Hanno inventato un cuscino intelligente che elimina i rumori di chi russa

Il momento più atteso dopo una lunga giornata faticosa, non può che essere quello dell’andare a letto. Purtroppo, però, nelle famiglie può capitare che qualche componente inizi a russare durante la notte infastidendo chi gli è accanto.

Cosa fare per porre fine a questo fastidioso rumore per cominciare a dormire serenamente?

Gli studiosi della Northern Illinois University, sono riusciti a creare un prototipo di cuscino intelligente, descritto sulla rivista IEEE/CAA Journal of Automatica Sinica, con il quale è possibile eliminare il rumore utilizzando l’intelligenza artificiale come arma per combatterlo.

In passato, la tecnologia di cancellazione del rumore era già stata utilizzata ma era stata integrata solamente all’interno delle testate dei letti e delle coperte. Nello specifico, l’applicazione di tale funzionamento ad un cuscino, porterebbe all’eliminazione del suono tramite l’emissione di onde sonore di uguale ampiezza a quelle rilevate dal rumore percepito.

Per rendere possibile tutto questo, sarà di necessaria importanza utilizzare tre piccoli microfoni. Il primo viene definito “microfono di riferimento” e questo è incaricato di catturare tutti i suoni del russamento, mentre gli altri due, definiti “microfoni di errore”, raccolgono tutti i suoni dell’ambiente circostante. A tutto ciò, si andrebbe ad applicare un algoritmo adattivo creato dai ricercatori, per far sì che la variazione del modo di russare non rappresenti un problema per il riconoscimento tramite microfono.

Secondo i risultati ottenuti dagli esperimenti effettuati, quando un manichino, dotato di sensori sensibili al rumore, posto su un letto con il cuscino è stato esposto alla registrazione di persone che russano, il meccanismo ha ridotto il rumore di 31 decibel all’orecchio destro e di 30 decibel a quello sinistro, mentre il posizionamento sulla testata del letto ha ridotto il rumore di soli 22 e 21 decibel. Questo significa che la percezione del rumore del russare si è ridotta di ben due volte.

Tutto ciò porta a dedurre che livelli di rumore che si aggirano intorno ai 35 decibel sono abbastanza sufficienti per disturbare la qualità del sonno e, di fatto, vengono facilmente superati da una persona che russa moderatamente poiché, in questi casi, il rumore può andare dai 50 ai 60 decibel. Una nonna inglese ha battuto il record raggiungendo 111.6 decibel.

Potrebbe interessarti Addio ai punti di sutura: hanno inventato una colla atossica per chiudere le ferite che non lascia cicatrici

Ti sarebbe utile questo cuscino? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a [email protected]

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:

Non perderti:

Altri articoli