Un pappagallo ha chiamato per nome il suo proprietario per svegliarlo e lo ha salvato dalle fiamme di un incendio

Di recente, un pappagallo di nome Eric ha dimostrato di essere un vero e proprio eroe salvando il suo proprietario da un devastante incendio che era scoppiato in casa sua.

Un uomo di nome Anton Nguyen che vive nella città di Brisbane, in Australia, stava dormendo nella propria casa quando, all’improvviso, è stato svegliato dal suo pappagallo che continuava ad urlare insistentemente il suo nome. In quel momento, l’uomo si è subito reso conto che il suo appartamento era completamente invaso dalle fiamme e grazie al suo adorato animale domestico è riuscito a mettersi in salvo.

Durante un’intervista Anton ha raccontato che: “Ho sentito uno scoppio ed Eric ha iniziato a urlare, quindi mi sono svegliato e ho sentito odore di fumo. Ho preso Eric, ho aperto la porta, mi sono guardato intorno e ho visto delle fiamme. Così ho preso la mia borsa e me ne sono andato, sono scappato giù per le scale. Sono sotto shock, ma sto bene“.

Di fatto, come afferma Cam Thomas, il portavoce del Queensland Fire and Emergency Services, l’impianto dell’allarme antincendio installato in casa non era ancora scattato e se il pappagallo non avesse svegliato in tempo l’uomo chiamandolo per nome, molto probabilmente, l’epilogo di questa storia sarebbe stato ben diverso.

Purtroppo, la casa di Anton ed Eric è stata completamente distrutta dalle fiamme e tutt’ora non si conosce la causa dell’incendio.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi della prontezza di questo stupendo pappagallo? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

0 Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.