Lampo, il cane che imparò a viaggiare in treno per poter andare a trovare il suo amico

La storia del cane Lampo risale al lontano agosto del 1953, quando per la prima volta scese dal vagone di un treno merci nella strazione ferrioviaria di Campiglia Marittima, in provincia di Livorno, dove il vice capostazione Elvio Barlettani divenne subito un suo grande amico. Nonostante le rigide regole della direzione, l’uomo pensò di tenerlo al sicuro per la prima notte all’interno del proprio ufficio, in seguito, grazie alla figlia Mirna che se ne innamorò all’istante, decisero di adottarlo e di chiamarlo Lampo.

Tuttavia, il bel cangolone meticcio sembrava essere attratto dalla stazione e, ben presto, iniziò a prendere autonomamente il treno verso Piombino per accompagnare Mirna a scuola, dopodiché, una volta arrivati, il cane saliva sul treno diretto nella direzione opposta per tornare a casa. Di fatto, l’intelligente Lampo aveva imparato a riconoscere tutti i tipi di treni, sapeva quali erano destinati ai passeggeri o alle merci e, soprattutto, sapeva quali erano i vagoni ristorante dei quali approfittava per ottenere un po’ di cibo.

Wikipedia

Il bel cagnolone iniziò a viaggiare ogni giorno verso località diverse per poi ritornare sempre a Campiglia Marittima, dove ormai era conosciuto e amato sia dai lavoratori che dai passeggeri. Però, dopo qualche tempo la direzione obbligò Elvio ad allontanare il cane dalla stazione, il quale, con il cuore spezzato, lo fece salire su un convoglio diretto a Napoli pensando che non sarebbe riuscito a ritrovare la strada. Tuttavia, con enorme sorpresa di tutti, dopo alcuni giorni Lampo si presentò nuovamente nel comune toscano e, per questo, venne affidato alle cure di un contadino che lavorava nelle campagne di Barletta.

Wikipedia

Sebbene si trovasse a più di 600 chilometri di distanza, dopo circa cinque mesi Lampo scese di nuovo nella sua amata stazione ferroviaria e, a quel punto, ne divenne la mascotte ufficiale. La sua storia fece il giro del mondo e molti giornalisti gli dedicarono interi articoli e servizi esclusivi. Purtroppo, il famoso Lampo venne investito da un treno merci e morì nella stazione di Campiglia Marittima nel luglio del 1961, dove venne seppellito e dove ancora oggi è presente una statua in suo onore.

Wikipedia

Nel tempo, Elvio riuscì a risalire alle origini del cagnolone grazie ad un clochard che gli disse di averlo tenuto con sè per qualche mese, dopo che nel 1951 lo vide scendere nel porto di Livorno da una nave statunitense.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Conoscevi già la storia di Lampo? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Ti piacciono i nostri articoli e vuoi sostenerci per leggerne di più? Da ora puoi farlo tramite Patreon, potrai donare il costo simbolico di un caffè al mese.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.