I pompieri hanno pagato le spese del funerale di un bambino malato di cancro

Benjamin è venuto a mancare nei giorni scorsi. “Mami“, è stata l’ultima parola di questo piccolo di sette anni di Marbella, il quale è diventato un simbolo per la lotta contro il cancro per tutti coloro che gli sono stati vicini e che rimarrà per sempre nei cuori dei Vigili del fuoco di questa città.

Un corpo che, fino all’ultimo momento, si è fatto in quattro per questo bambino. Fino a quando se ne è andato per sempre, dopo aver lottato contro un tumore cerebrale che lo ha costretto su una sedia a rotelle.

Potrebbe interessarti Jon Bon Jovi non fa pagare il conto ai bisognosi nel suo ristorante. Gli permette di collaborare per guadagnarsi il proprio pasto

Il piccolo aveva il lato destro del corpo immobilizzato e questo lo obbligava a muoversi su una sedia a rotelle. Inoltre, aveva delle enormi difficoltà per entrare ed uscire di casa poiché viveva con la madre al quarto piano di un edificio senza ascensore.

https://www.facebook.com/bomberosmalagaenlucha/photos/a.1851219148447070/2364657417103238/?type=3&theater

Per questo, i pompieri di Marbella, Spagna, avevano deciso di aiutarlo per rendere la loro vita un po’ più facile: in modo del tutto volontario, lo portavano su e giù dalle scale ogni giorno, così che il piccolo potesse frequentare la scuola. Oltre a loro, anche i titolari di una palestra vicina lo aiutavano spesso perché potesse andare al parco, o a prendere un gelato.

Ora, dopo la sua morte, i pompieri hanno deciso di occuparsi delle spese per il funerale. Secondo quanto afferma ABC Sevilla, gli uomini stavano mettendo da parte del denaro per aiutare il bambino a trovare una casa che potesse essere più adatta alle sue esigenze.

https://www.facebook.com/Marbellasequeja/photos/a.215121595534921/886213505092390/?type=3&theater

In tutto, hanno raccolto 6 mila euro che gli hanno permesso di pagare le spese funebri del bimbo. Il piccolo non aveva un’assicurazione che gli coprisse le spese per il suo funerale e la madre non avrebbe potuto permettersi di pagare l’intera somma.

Se lo è portato via un arresto cardiorespiratorio“, ha affermato Carolina Barrionuevo, la zia del bambino.

Per mesi, i pompieri sono andati ogni mattina a casa sua perché potesse scendere ed andare a scuola. Dopodiché, ritornavano nel pomeriggio per aiutarlo a salire i quattro piani di scale.

https://www.facebook.com/xaviermesallessolsona/videos/2064425137016915/

Aveva dei buoni voti, era stato anche selezionato per competere in una gara di matematica“, ha raccontato la zia.

Uno dei pompieri che andava spesso ad aiutare Benjamin ha raccontato che era un bambino molto speciale: “Abbiamo trascorso dei bei momenti insieme, perché lui era molto spiritoso“.

Potrebbe interessarti Degli eroi senza mantello: il cammino di Santiago di 85 bambini con il cancro

Cosa ne pensi del grande gesto di questi uomini nei confronti di questo bimbo sfortunato? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere la loro storia. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button