Un nonno con la vitiligine crea delle bambole per restituire l’autostima ai bambini che soffrono di questa malattia

La vitiligine è una malattia che colpisce tra lo 0,2 e il 3% della popolazione mondiale e comporta la perdita di colore della pelle in determinate zone del corpo. Nonostante esistano diverse terapie per contrastare questo problema, la cosa più difficile per chi ne soffre è sicuramente il fatto di riuscire a superare i pregiudizi della gente nei loro confronti.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/487180662031741/?type=3&theater

Questa è la storia del signor João, un uomo brasiliano che ha deciso di utilizzare la propria creatività e la propria arte nell’uncinetto, per donare un po’ di allegria e per restituire un po’ di autostima ai bambini che hanno questo problema.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/483693235713817/?type=3&theater

João Stanganelli ha 64 anni ed ha iniziato ad avere i primi sintomi di vitiligine intorno ai 38. L’uomo ha sempre lavorato nel settore della gastronomia, ma, l’anno scorso, la sua vita è cambiata completamente dopo che ha avuto dei problemi al cuore.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/497064814376659/?type=3&theater

Tuttavia, non ha permesso alla propria salute di limitare e condizionare la propria vita, così, ha deciso di trovarsi qualcosa da fare per mantenere la propria mente sana, attiva e felice. E da lì ha cominciato ad imparare a lavorare all’uncinetto da sua moglie Marilena.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/417185125697962/?type=3&theater

L’uomo non nega che al principio ha trovato questa attività molto difficile e che ci sono state delle volte in cui si stava dando per vinto, ma, alla fine, ha resistito e, dopo soli cinque giorni, ha dimostrato il suo talento creando la sua prima bambolina.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2395435907201110&set=a.186831148061608&type=3&theater

L’idea iniziale dell’uomo era quella di creare una bambola per la sua nipotina, ma voleva che fosse un qualcosa di speciale che le avrebbe permesso di ricordarlo per sempre.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/384468488969626/?type=3&theater

Per questo, ha confezionato una bambola che gli assomigliasse ed è nata Vitilinda, una bellissima bambola con delle macchie sulla pelle.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/376780779738397/?type=3&theater

Dopo il successo di Vitilinda, questo bravo nonno ha deciso di creare altri tipi di bambole che potessero lanciare un messaggio ancora più inclusivo. Così ha creato anche delle bambole sulla sedia a rotelle che hanno fatto innamorare tutti.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/429845477765260/?type=3&theater

Per João, rafforzare l’autostima e rallegrare la vita dei bambini che vivono con questa particolarità è la cosa più importante.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/430716094344865/?type=3&theater

Per vedere altri lavori di João puoi seguirlo su Instagram o su Facebook.

https://www.facebook.com/lenaamigurumi18/photos/a.338233286926480/442654096484398/?type=3&theater

Potrebbe interessarti Una mamma crea delle coperture per le cinture di sicurezza che avvertono i soccorritori sui problemi di salute dei bambini

Cosa ne pensi del meraviglioso lavoro di questo super nonno? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano conoscere la sua bellissima storia. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a [email protected]

Potrebbe interessarti:
Back to top button
Curiosando si impara

GRATIS
VISUALIZZA