La nonna fa rallentare la velocità degli automobilisti fingendo che il suo asciugacapelli sia una pistola laser

Al giorno d’oggi, c’è sempre più bisogno di veri supereroi per combattere il crimine e le ingiustizie. Purtroppo, però, non tutti hanno la possibilità di fare qualcosa per cambiare le cose, poiché spesso mancano le risorse necessarie per poterlo fare.

Tuttavia, una donna del Montana, negli Stati Uniti, ha dimostrato a tutti che volere è potere e che anche se non si hanno gli strumenti giusti per poter combattere un’ingiustizia, è sufficiente attivare l’ingegno e darsi da fare.

Patti Baumgartner vive vicino ad una strada piccola ma che è parecchio trafficata e, oltre a questo, i conducenti guidano incautamente e, spesso, raggiungono delle velocità molto elevate. Così, Patti, stanca della guida pericolosa di queste persone, ha deciso di munirsi di un asciugacapelli e di sedersi a fianco della carreggiata con lo scopo di far rallentare gli automobilisti.

Di fatto, si è scoperto che la forma dell’asciugacapelli della donna funge da deterrente per gli automobilisti più pericolosi, poiché lo scambiano per una pistola laser della polizia stradale, la quale può rilevare la velocità.

Patti durante un’intervista a KRTV ha detto che: “Quando percorrono questo tratto di strada si dimenticano di rallentare e ci sono molte persone che si lamentano, perché non possono nemmeno camminare o andare in bicicletta. Un giorno stavamo parlando tra di noi per capire se ci fosse qualcosa che avrebbe potuto far rallentare le macchine. Quindi ho deciso di mettermi seduta su una sedia con l’asciugacapelli in mano“.

Alcune persone ci hanno detto che fare le veci della polizia potrebbe rivelarsi un gioco pericoloso, ma, a quanto pare, la pattuglia locale è d’accordo con la nostra tecnica“, ha raccontato la donna.

Noah Pesola, un agente del Montana Highway Patrol ha detto che: “Ho pensato che fosse divertente. Credo che in Montana abbiamo un grosso problema con la velocità e ho pensato che fosse una grande idea creativa per il pubblico provare a combatterlo anche in questo modo“.

L’agente ha persino conferito a Patti un’onorificenza: “Non è un funzionario, ma è una sorta di soldato onorario. Non sapevo cosa fare per lei, quando lei sta facendo del bene per la comunità. Patti ha dei nipotini che vivono in questa zona e dice che lo sta facendo anche per loro. La cosa migliore che mi è venuta in mente è stata quella di darle un cappello da agente ed un distintivo per farla sembrare un po’ più ufficiale.

Patti ha detto che continuerà a usare la sua tecnica dell’asciugacapelli per combattere gli automobilisti spericolati nella zona e aiutare a mantenere i suoi nipoti al sicuro.

Grande Patti continua così!

Potrebbe interessarti Parcheggia la macchina dove non si può e i dipendenti del supermercato si vendicano

Cosa ne pensi di quello che fa questa nonna per mantenere il proprio quartiere al sicuro? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano conoscere la sua storia. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a [email protected]

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.