Le zie sono importanti quanto le madri quando si crescono delle donne: studio

Generalmente, per una bambina il modello da seguire nella propria vita è la propria madre, tuttavia, secondo l’esperto di educazione Steve Biddulph, le zie potrebbero essere ugualmente importanti.

Oltre ai propri genitori, è importante per le bambine avere delle persone da ammirare e alle quali ricorrere quando si ritrovano ad affrontare le pressioni che la vita riserva ogni giorno.

Fasi difficili nella relazione madre figlia

I motivi potrebbero essere diversi, per esempio quando la bambina non va d’accordo con la propria madre, o quando non vuole parlarle di cose che le risultano imbarazzanti. Esistono dei momenti nelle fasi di crescita di una bambina nelle quali la zia potrebbe essere la migliore opzione per poter ottenere un consiglio adeguato.

Non vogliono assomigliare alla loro madre

L’esperto Steve Biddulph e autore dei libri “Raising Boys” e “Raising Girls“, durante le proprie ricerche è arrivato alla conclusione che le bambine non vogliono essere come le proprie madri:

Questo è triste, non ne sono felice, tuttavia ci sono argomenti dei quali non vogliono proprio parlare e non vogliono ascoltarti, anche se hanno ancora bisogno di qualcuno che le consigli“, ha affermato.

E le zie come potrebbero aiutare?

Secondo Biddulph, le zie possono aiutare in molti modi se iniziano a formare sin dal principio delle relazioni significative con le bambine. Nel caso in cui ci si trovi fisicamente lontane, ci si può mantenere in contatto per telefono, video e chat; ascoltare con rispetto quello che le bambine hanno da raccontare, anche senza doverlo approvare; prendersi del tempo per ascoltarle in modo tranquillo e rilassato ed essere delle zie vere, non perfette.

Potrebbe interessarti Le zie sono come delle seconde mamme per i nipoti e la scienza lo ha dimostrato

E tu hai un legame speciale con tua nipote? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

3K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>