In Siberia continuano gli incendi, milioni di ettari di foresta sono ormai distrutti. L’area colpita è grande quanto la Grecia

Si continuano a ricevere cattive notizie dalla Siberia, dove Greenpeace Russia continua ad avvisare che gli incendi non si fermano, bensì continuano a diffondersi maggiormente nonostante l’impegno dell’aeronautica russa. Davvero le conseguenze appaiono drammatiche.

Stando agli ultimi aggiornamenti di martedi 6 Agosto, 4,5 milioni di ettari sono stati colpiti dall’incendio.

#PrayforSiberia More than two million hectares on fire in #Siberia, with turndra on fire destroying the permafrost – officials said🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏

Posted by Saihnaa Zorig on Wednesday, 31 July 2019

Nella taiga, ogni anno si verificano diversi incendi, ma, attualmente, la situazione è spaventosa e in passato non era mai successo nulla di simile. Ad un ulteriore peggioramento della situazione, contribuiscono anche le condizioni meteo, per questo si pensa che le fiamme continueranno a fare danni anche per le prossime settimane.

#EMERGENCIA #CLIMATICA About 2.5 million hectares of forests are on fire in Siberia, Russia a place that is used to…

Posted by Barbara Cranley on Monday, 29 July 2019

Nonostante le parole di Alexander Uss, governatore di Krasnoyarsk, il quale sostiene che nella sua regione si è verificata una svolta radicale nella lotta contro gli incendi, i boschi della Siberia continuano a bruciare. Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che, grazie alle forze aeree, è riuscito a risolvere la situazione su circa 753000 ettari di boschi, dopo 4 giorni interi di lavoro.

#EMERGENCIA #CLIMATICA About 2.5 million hectares of forests are on fire in Siberia, Russia a place that is used to…

Posted by Barbara Cranley on Monday, 29 July 2019

Gli studiosi ambientali continuano a sostenere che quanto sta accadendo sia una vera e propria catastrofe ecologica, per mezzo della quale flora e fauna stanno subendo molte perdite e gravi danni. Inoltre, affermano che anche il livello delle acque sotterranee si sta riducendo con il rischio che si possa verificare una carenza di acqua dolce.

SIBERIA ON FIRE. PLEASE SHARE.

Posted by Animals and ABOUT on Wednesday, 31 July 2019

L’esperto di incendi di Greenpeace Russia, Anton Beneslavsky, ha dichiarato in un’intervista ad Euronews che: “Le fiamme sono troppo estese e gli incendi, a questo punto, sono davvero difficili da gestire. È bruciata un’area grande come la Grecia“.

#EMERGENCIA #CLIMATICA About 2.5 million hectares of forests are on fire in Siberia, Russia a place that is used to…

Posted by Barbara Cranley on Monday, 29 July 2019

Anche la NASA ha deciso di pronunciarsi e ha pubblicato diverse foto in cui viene mostrato come il fuoco e il fumo si siano diffusi in numerose aree.

Il portavoce di Greenpeace sostiene inoltre che tale situazione potrebbe rappresentare un vero e proprio pericolo anche per le popolazioni locali, poiché le fiamme potrebbero estendersi fino alle aree abitate. A questo si aggiungono anche i problemi causati dal fumo alla salute delle persone.

Put out the fires of Siberia #сибирьгоритphoto by Наталья Негнюрова

Posted by Kristina Pavlova on Wednesday, 31 July 2019

Ciò nonostante, non si sa come l’agenzia forestale federale russa, la settimana scorsa, abbia dichiarato che “gli incendi non rappresentano un pericolo né per gli insediamenti umani, né per le strutture economiche“.

Questa constatazione ha scatenato l’ira delle popolazioni locali, le quali hanno risposto sostenendo che, ogni giorno, cercano di combattere contro il fumo che invade le città e i territori circostanti.

Anche sui social network sono moltissime le foto che mostrano la scarsa visibilità e le difficoltà a respirare vista la presenza costante del fumo. Di fatto, è stata firmata una petizione da più di 1 milione di persone con lo scopo di ottenere lo stato di emergenza in tutta la Siberia e di aumentare il numero di interventi per placare gli incendi.

Attualmente, solo in cinque regioni è stato dichiarato lo stato di emergenza.

Major fires ongoing in Siberia: this satellite view centers on 4 active and 2 extinguished fires 300 km SW of Yakutsk yesterday, July 30th. Report: @CopernicusEMS

Posted by Severe World Weather on Wednesday, 31 July 2019

La rabbia da parte di tutti risiede nel fatto che oltre il 90% degli incendi riguarda le zone di controllo, ovvero quei luoghi in cui la legge non considera lo spegnimento delle fiamme come un fattore prioritario. Tuttavia, se la situazione fosse stata placata fin da subito, forse la quantità di fiamme avrebbe evitato le grandi emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Il problema purtroppo non è grave solo in Siberia, ma lo è per l’intero pianeta che sta iniziando a subire le conseguenze di ciò che accadendo in queste regioni.

Ad oggi, sono state emesse nell’atmosfera oltre 166 milioni di tonnellate di anidride carbonica che equivalgono alle quantità emesse in un anno da 36 milioni di automobili.

La salute dell’intero pianeta è ormai a rischio: le particelle di carbone nero rischiano di depositarsi sul ghiaccio dell’Artico, facilitando così l’assorbimento del calore e contribuendo dunque al peggioramento del riscaldamento globale.

Potrebbe interessarti I turisti vengono esortati a boicottare le passeggiate con gli elefanti in Thailandia, mentre emergono foto che mostrano la loro sofferenza

Cosa ne pensi di quello che sta accadendo in Siberia? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Hai una storia da raccontarci? Scrivi a info@curiosandosimpara.com

7K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>