Il perdono non cambia il tuo passato, però migliora il tuo futuro

Riuscire ad avere una vita piena e felice è responsabilità di ognuno di noi, ma, in alcune occasioni possiamo perdere di vista il nostro obiettivo, poiché prestiamo un’eccessiva attenzione alle azioni degli altri. Generalmente, tendiamo a vittimizzarci e prendiamo sul personale tutto ciò che fanno le altre persone.

Tuttavia, se ci dovessimo soffermare a pensare a quante volte abbiamo perso del tempo prezioso, serbando rancore per delle situazioni che non sono sotto il nostro controllo, ci renderemmo conto che vivere sentendoci offesi porta alla perdita del ragionamento e questo, di conseguenza, ci porta ad agire senza nemmeno prestare attenzione alle nostre azioni.

Se proviamo dei sentimenti negativi nei confronti di una persona o di una determinata circostanza, la cosa migliore è quella di iniziare a perdonare. Questo non significa dover dire “Ti perdono per tutto quello che hai fatto“, perché, anche se ci può sembrare strano, l’altra persona è solo un riflesso di noi stessi e, per questa ragione, dobbiamo iniziare questo percorso perdonando noi stessi.

Il perdono è stato ampiamente studiato sia dalla scienza che dalle religioni e ogni teoria su questa pratica offre una prospettiva diversa. Tuttavia, riuscire a concepire il perdono come un processo liberatorio ci aiuterà a recuperare la nostra autostima e la sicurezza in noi.

Il perdono migliora la salute fisica e mentale

La maggior parte delle persone interpreta il perdono come un segnale di debolezza, altri invece lo considerano come un atto impossibile, poiché credono che perdonando debba per forza esserci una riconciliazione.

Non si può di certo negare che perdonare sia facile e non tutti sono disposti a farlo. Non è semplice mettere da parte i pregiudizi ed essere compassionevoli, perché ognuno di noi ha attraversato un proprio percorso di vita. Questo è il motivo per cui è necessario comprendere che perdonare è un’azione cruciale per poter avere una vita piena e serena. Durante queste processo si stabilisce una connessione positiva tra il corpo e la mente che va a beneficiare il nostro organismo e le nostre emozioni.

Uno studio pubblicato sul Journal of Behavioral Medicine, ha affermato che riuscire a perdonare migliora considerevolmente la frequenza cardiaca, la pressione del sangue e riduce lo stress. L’azione di perdonare influisce direttamente sul modo in cui ci rapportiamo con gli altri, poiché eliminando i sentimenti negativi siamo in grado di sviluppare la compassione e l’empatia.

Quando perdoniamo ci liberiamo dal dolore, dalla tristezza e dall’ira che ci rendono schiavi della negatività. Accettare il nostro passato è il primo passo, dopodiché abbiamo il compito di riconoscere le emozioni che ci invadono in quel momento, inoltre, dobbiamo riuscire a comprendere che anche l’altra persona è pervasa dai propri conflitti interiori. Oltre a questo, dobbiamo cercare di approfittare del momento per analizzare le ragioni delle nostre reazioni, i motivi per cui ci sentiamo infastiditi dalle azioni di altre persone.

Ogni situazione che ci si presenta nella vita, bella o brutta che sia, ci dà l’opportunità di imparare. Il perdono è uno dei valori più confortanti che esistono, oltre ad essere un’ottima terapia per il corpo e per la mente. Non bisogna riconciliarsi con l’altra persona tra abbracci e baci se non lo si vuole, ma, da lontano, è possibile iniziare a liberarsi dal rancore per vedere dei cambiamenti dentro di noi.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi di questa riflessione? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggerla. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.