Una cagnolona ha trascorso 4 anni rinchiusa in un canile perché le persone pensavano che fosse cattiva

La povera Rose ha trascorso ingiustamente quattro lunghi anni all’interno di un canile perché le persone pensavano che fosse cattiva, però, adesso, la sua vita è completamente cambiata.

Rose è una bella cagnolona di colore nero che nella sua vita ne ha passate davvero tante, ma, per fortuna, una donna di nome Glorianne Lagnese ha combattuto a lungo perché potesse finalmente avere la vita che merita.

Glorianne adottò Rose nel 2013, dopo che due suoi amici la presero da un rifugio del Connecticut.

Durante un’intervista a The Dodo, Glorianne ha raccontato che: “Erano preoccupati ed avevano paura che venisse sacrificata, questo per via della mancanza di addestramento e per il suo colore nero. Per i cani neri risulta molto più difficile essere adottati. Per questo, decisero di portarla via dal rifugio con la speranza che potesse andare d’accordo con gli altri loro cani. Però, qualcosa non funzionò e mi chiesero di prendermi cura di lei per un breve periodo. Rose si trovava molto bene a casa nostra e mi chiesero di tenerla“.

Glorianne descrive Rose come una cagnolona molto buona che va d’accordo con tutti, con le persone in generale, con i bambini, con i cani e anche con i gatti. Tuttavia, ha dei grossi problemi poiché è molto, forse troppo, paurosa.

La donna continua dicendo che era una cagnolona molto spaventata e che quando sentiva un minimo rumore in casa scappava e si nascondeva. Per questo, cominciò ad addestrarla e piano piano fece dei notevoli progressi. Però, purtroppo, circa un anno dopo successe qualcosa di inaspettato che cambiò tutto.

Qualcuno entrò nella casa di Glorianne e lasciò scappare tutti i cani, inclusa la timorosa Rose. Quando i vicini cercarono di prenderli, Rose si spaventò a morte e morse due persone. Glorianne ha raccontato che al tempo viveva in un complesso condominiale e che la povera Rose si era vista di punto in bianco circondata da molte persone che non aveva mai visto, senza avere una via di fuga per scappare.

La donna afferma che le ferite provocate dai morsi non erano gravi, ma i vicini allertarono le autorità, le quali dissero che Rose doveva rimanere in canile per dieci giorni. La donna accettò e la consegnò in canile, ma nonostante fossero trascorsi 10 giorni non la liberarono e, solo allora, la informarono che Rose doveva essere sacrificata poiché a detta loro si trattava di un cane violento e pericoloso.

Glorianne, sorpresa e arrabbiata per l’ingiustizia a cui stava assistendo, decise di contattare Thom Page, un avvocato del Lexus Project, un’associazione che aiuta i cani che si trovano nel braccio della morte. L’uomo iniziò a lavorare gratuitamente sul caso di Rose, tuttavia si trattava di un procedimento complicato che venne in seguito trasferito ai tribunali federali.

Mentre Glorianne stava cercando di fare di tutto per salvare Rose, lei continuava a vivere rinchiusa nel canile. La donna andava a trovarla ogni giorno, ma le era stato proibito di avvicinarsi o di darle qualcosa, poteva solamente parlarle da lontano. Glorianne ha detto che la cagnolona non aveva nemmeno una cuccia e non riceveva alcuna attenzione medica, l’unica cosa che faceva per consolarsi era quella di far dondolare la propria ciotola di metallo dalla bocca.

Dopo quattro lunghi anni di lotte, di recente, Rose è stata liberata dal canile. Per negoziare la sua libertà Glorianne ha dovuto rinunciare a lei, tuttavia, la sua amica Leslie Rich, che gestisce l’associazione Furry Friends Foster and Rescue, ha deciso di prendersi cura di lei fino a che non le troveranno una vera famiglia dove possa essere amata come merita. Attualmente la cagnolina si trova presso la struttura ed è seguita da un addestratore professionista.

Glorianne non riesce a credere che finalmente Rose si trovi fuori dal canile ed ha detto che: “Voglio trovarle una famiglia dove la portino a passeggiare, la amino, le diano premi, la lascino dormire nel letto e dove, soprattutto, la lascino essere un cane“.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi delle ingiustizie che ha dovuto vivere Rose? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

0 Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>
Close

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.