Renata fa il muratore e nonostante i pregiudizi mostra a tutti che il posto di una donna è quello in cui vuole stare

Il suo reddito principale proviene dal settore edilizio, è cresciuta aiutando suo zio nella costruzione.

Renata è una donna di 32 anni che vive nella città di Campo Grande, in Brasile. Da circa sei anni, lavora a tempo pieno nei cantieri, ma, nonostante sia del settore da così tanto tempo, nella zona subisce ancora dei pregiudizi per essere una donna. Inoltre, molti uomini la contattano con delle richieste indecenti, sminuendo ulteriormente il suo lavoro.

Potrebbe interessarti Una donna forte non prega, si allontana nel momento in cui non si sente più desiderata

Tuttavia, Renata è una donna molto determinata e forte. Lei sostiene che è sufficiente mettersi al posto giusto, dimostrando di saper lavorare meglio di molti altri muratori uomini.

La donna, in passato, ha dovuto affrontare molte difficoltà, ha avuto a che fare con la tossicodipendenza per diversi anni e l’unica cosa in cui è riuscita a trovare un’alternativa per poter ricominciare, è stata proprio l’edilizia.

Sei anni fa ho deciso di cambiare completamente vita e di rinunciare alla droga. Fin da quando ero piccola, ero sempre andata con mio zio in cantiere, così gli ho chiesto una possibilità e ho iniziato a lavorare come assistente muratore con lui“, racconta la donna.

All’inizio, si informava su ogni cosa perché voleva imparare al meglio il lavoro dai propri colleghi. “Mi piace quello che faccio, ovviamente preferirei lavorare in un’azienda con un contratto regolare, ma senza alcuna possibilità di finire i miei studi diventa sempre più difficile, quindi mi do da fare come posso“, ha raccontato Renata.

Nonostante i messaggi e le proposte indecenti che riceve da molti uomini e dal pregiudizio di alcune persone, ha ricevuto molto sostegno dalle donne. “Mi supportano molto, dicono che sono mie fan. Per quanto riguarda i messaggi degli uomini, li blocco subito e cancello, pensano che siccome ho bisogno di soldi potrei accettare queste proposte, ma si sbagliano di grosso“, ha affermato la donna.

Anche se lavora nella zona, non riesce a trovare il tempo e le risorse per finire la propria casa. Con figli e nipoti da mantenere, per sette anni ha cercato di finirla ma, attualmente, non dispone ancora di nessun bagno.

Ho comprato la terra con i soldi del lavoro che ho svolto, poi, circa quattro mesi fa sono andata a viverci, ma non è ancora finita. Purtroppo non riuscivo più a pagare l’affitto“, ha detto.

Speriamo che possa al più presto riuscire a vivere più serenamente, perché si tratta di una donna con una grande forza che merita un po’ di tranquillità nella propria vita.

Potrebbe interessarti La donna che ha fatto annullare più di 850 matrimoni di spose bambine in Africa

Cosa ne pensi della tenacia di Renata? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere la sua storia. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button