Gli lavano i capelli dal parrucchiere e 3 giorni dopo lotta per la sua vita in ospedale

Non importa se sei uomo o donna, giovane o anziano, tutti in alcuni momenti della nostra vita abbiamo sentito la necessità di un cambiamento che ci facesse sentire meglio e, per questo, ci siamo recati dal parrucchiere. Proprio come è accaduto a Dave Tyler, il quale 5 anni fa era andato dal barbiere con l’intenzione di lavarsi e tagliarsi i capelli, ma non si sarebbe mai immaginato che questo avrebbe cambiato la sua vita drasticamente.

Dave era molto contento, si sentiva più in ordine dopo essersi tagliato i capelli, inoltre si era anche potuto rilassare. Però tre giorni dopo, mentre si trovava a lavoro, ha sentito un dolore terribile nella parte destra del corpo, la stessa che pochi minuti dopo si è indolenzita e senza avere nemmeno il tempo di rendersene conto è collassato cadendo a terra.

È stato rapidamente trasportato all’ospedale più vicino ed assistito con urgenza, poi trasferito a Londra al National Hospital for Neurology and Neurosurgery. Purtroppo Dave era stato colpito da un ictus cerebrale.

Sfortunatamente, dopo questa tragedia, l’uomo non è più in grado di svolgere diverse attività, come per esempio condurre l’automobile, mantenere l’equilibrio del proprio corpo, correre e praticare alcuni sport, tutto questo a causa dell’attacco cerebrale.

© Dave Tyler / Twitter

Dopo cinque anni da quel tragico giorno, Dave, continua ad avere complicazioni, senza riuscire ad ottenere nessun tipo di miglioramento.

Molte persone sono rimaste scioccate per quello che gli è accaduto, soprattutto per la strana ragione che gli ha provocato l’ictus cerebrale.

© Youtube

Quando Dave è andato dal barbiere per un nuovo taglio di capelli ha commesso l’errore di piegare la testa all’indietro in maniera molto brusca, questo gli ha danneggiato le arterie che hanno provocato la formazione di un coagulo che ha causato l’ictus.

Come in tutti i saloni di bellezza ed i negozi di parrucchieri, per lavarsi i capelli bisogna appoggiare la testa all’indietro su un apposito lavatesta, ma a quanto pare quel giorno qualcosa è andato storto.

Questo infortunio è diventato una notizia che ha fatto il giro di tutta l’Inghilterra, luogo dove vive Dave. Una disgrazia che ha portato molte persone a prendere precauzioni. Dopo che i medici hanno appurato il motivo, il parrucchiere ha risarcito Dave con 90 mila sterline.

Diversi periodici britannici hanno affermato che non è la prima volta che succede una cosa del genere, si tratta di casi rari, ma sembra che siano diverse le persone che hanno sofferto per lo stesso motivo di Dave. Hanno definito questo problema con il nome di “sindrome da salone di bellezza“, questo termine viene utilizzato dal 1993.

Secondo i ricercatori, la posizione del collo all’indietro quando si mette la testa sul lavandino per lavare i capelli da un parrucchiere, riduce il flusso di sangue al cervello con la possibilità di creare un ictus.

Come ripetiamo di tratta di casi rari, comunque i medici suggeriscono di non torcere il collo più di 15°, specialmente chi soffre di problemi di artrite al collo e di circolazione sanguigna al cervello.

Una soluzione semplice ed efficace per prevenire questo problema è quella di utilizzare un cuscinetto o un asciugamano soffice su cui appoggiarsi.

Dave ha detto:

“Tutti coloro che lavorano presso un salone di bellezza o nel negozio di un parrucchiere, devono conoscere questa sindrome per poter offrire un servizio adeguato e per fare in modo che non accadano più incidenti del genere”.

La prossima volta che andrai dal parrucchiere, fai in modo di stare nella posizione più comoda quando sarà il momento di lavare i capelli, chiedi un asciugamano da mettere intorno al collo, così eviterai che possa accadere ciò che disgraziatamente è successo a Dave, il quale speriamo possa presto recuperare la salute.

Non dimenticare di condividere queste informazioni con i tuoi amici di modo che anche loro possano prendere queste precauzioni e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Condivisioni 4K

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *