Gli scienziati hanno creato le lenti a contatto che mettono a fuoco sbattendo le palpebre due volte

Gli scienziati hanno creato delle lenti a contatto che possono essere controllate dai piccoli movimenti oculari, incluso lo sbattere delle palpebre per due volte consecutive per ingrandire e rimpicciolire un obiettivo.

La maggior parte degli apparecchi robotizzati viene controllata manualmente o sono pre-programmati, ma queste lenti imitano i segnali elettrici naturali nel bulbo oculare umano che sono attivi anche quando l’occhio è chiuso.

I ricercatori della University of California di San Diego, hanno sfruttato questa carica naturale per controllare l’obiettivo da mettere a fuoco.

Hanno misurato il potenziale elettrico dell’occhio, chiamato “segnale elettro-oculografico“, e hanno costruito delle lenti che avrebbero risposto a quell’attività.

Il ricercatore a capo dello studio, Shengqiang Cai, ha detto a New Scientist: “Anche se l’occhio non può vedere nulla, molte persone possono ancora muovere il bulbo oculare e generare questo segnale elettro-oculografico“.

L’obiettivo della lente è costituito da polimeri che si espandono quando viene applicata la corrente elettrica. Viene controllato con l’uso di cinque elettrodi che circondano l’occhio, i quali agiscono come muscoli. Quando il polimero diventa più convesso, l’obiettivo si ingrandisce efficacemente.

Gli scienziati sperano che un giorno il sistema sviluppato in questo studio possa aiutare a creare un occhio protesico, o una telecamera che possa essere controllata usando solo gli occhi.

Potrebbe interessarti Creano pelle artificiale dalle cellule staminali per un utilizzo immediato sulle ustioni

Cosa ne pensi di questa meravigliosa invenzione? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

293 Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>